Home Moda Alba Parietti

Alba Parietti

255
0

Scheda video realizzata in occasione del “Premio Grotteria_Percorsi di migrazione nel mondo della moda e dello spettacolo“- XIII Edizione svolto il 26 Settembre 2015.

Showgirl, attrice, opinionista pungente che per amore della verità ha espresso, sempre e comunque, un pensiero libero da condizionamenti. Scrittrice e anche cantante, riceve, nel 1991, il premio regia televisiva come personaggio televisivo femminile.

Stiamo parlando di Alba Parietti.

Il debutto avviene in teatro, con la commedia intitolata: “L’importanza di chiamarsi Ernesto”. Poco dopo approda nelle radio e televisioni locali lavorando al fianco di Piero Chiambretti. Nel 1982 il primo film: “Sapore di mare”.

Dal grande schermo alla musica il passo è stato breve e Alba riscuoterà un successo internazionale con hit come Jump and do it Dangerous, Look into my eyes e Only Music Survives.

Protagonista accanto a nomi noti come Gigi Sabani, Amanda Lear, Andrea Giordana e infine Enzo Tortora, arriverà a conquistare un programma tutto suo: Galagol, affermandosi non solo per i notevoli primi piani su quelle che saranno definite le gambe più belle d’Italia.

Il coronamento professionale arriverà sia nella trasmissione Domenica In, nella veste di co-conduttrice insieme a Toto Cotugno sia nella conduzione del festival di San Remo accanto ad un onnipresente e famoso Pippo Baudo.

Una carriera in continua ascesa!

Dalla città della Mole antonelliana ha conquistato il pubblico di tutta Italia diventando icona della creatività che non si ferma di fronte agli ostacoli ma va avanti con determinazione fino al giusto riconoscimento che merita, anche se ciò richiede di lasciare, necessariamente, gli affetti più cari.

Una donna dotata di una spiccata versatilità, Alba è sicuramente ambasciatrice di tutte quelle persone che in nome del proprio talento perseguono con forte volontà i propri sogni diventando artefici e non passivi spettatori del proprio destino. Questa voglia di cambiare mettendosi costantemente alla prova non è solamente fascinazione dell’ignoto ma diventa, in Alba come nelle donne e uomini come lei, imprescindibile necessità di veder riconosciuto il proprio merito. Pur con tutte le difficoltà che si possono incontrare durante il cammino, tanto più complesso quando non si è disposti a rinunciare alla propria identità.

Graffiante come una pantera ci ha conquistati tutti con la stessa determinazione, grazia ed eleganza. È stata e continua ad essere icona sexy del Paese. Ma la bellezza è solo uno dei suoi tanti pregi.

Il giusto connubio tra narcisismo e autoironia fanno sì che il bellissimo corpo di Alba sia solamente il lato esteriore di una mente brillante di una donna che ha saputo smentire l’antico e ormai sopito pregiudizio che tanta bellezza non lasci spazio ad altrettanta intelligenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here